cerca

"Poca scienza allontana dalla religione, tanta scienza avvicina ad essa".

13 Settembre 2008 alle 09:15

La scienza in sé è solo una delle tante attività umane giocate in attesa del "treno". Parole crociate, lavori a maglia, teologie, teorie sul big bang... E' tutto uguale, niente sta sopra o sotto. Il punto fermo sta solo nel concetto di metodo scientifico. Chi lo usa con serenità costruisce qualcosa di utile a tutti, chi banalizza con ideuzze indimostrate e indimostrabili contribuisce solo ad aumentare il rumore di fondo (o al massimo fa letteratura). E l'applicazione del motodo scientifico porta a concludere con una confidenza del 99,999999999999999999999...per cento che Dio, la trascendenza e quant'altro sono solo delle personalissime favolette che ci raccontiamo intorno al fuoco per esorcizzare la morte, il buio, il nulla che ci sta aspettando. Punto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi