cerca

Calcio e immigrazione 4

11 Settembre 2008 alle 08:32

Caro Galassi, Caro Zaffagini, credo che entrambe le motivazioni da Voi citate siano valide, io ho sempre creduto che l'odio sia alla base della lotta di classe che c'e' ancora, eccome, e che poi prende varie forme utilizzando le migliori "risorse" a disposizione in ciascun particolare momento della storia. Secondo me siamo arrivati al punto che per vincere una battaglia disperata si ricorre a mezzi estremi, a costo di distruggere quello che si vorrebbe invece conquistare. Non e' certo la prima volta nella storia, succedeva nell'antichita' e succede nelle guerre moderne. I governi di certe nazioni sono ben felici di aver trovato alleati interni e se ne stanno servendo. E' probabilmente l'ultimo colpo di coda del comunismo, ma anche il piu' pericoloso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi