cerca

Assoluto e relativo

10 Settembre 2008 alle 15:00

Credo che una brava persona possa essere tale a prescindere dal fatto che abbia o meno frequentazioni spirituali con l'Assoluto. La discriminante è data dai comportamenti, non dalla visione del mondo che li ha determinati. A me sembra di comportarmi in modo passabilmente onesto e di essere abbastanza rispettoso del prossimo e tutto quello che mi interessa negli e degli altri è che più o meno facciano lo stesso. Libero poi ciascuno di seguire i propri percorsi interiori(ma per favore niente lezioni, nessun pulpito e nessun senso di superiorità morale).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi