cerca

Bandinelli e la creazione

5 Settembre 2008 alle 10:30

L’articolo di Bandinelli è interessante e si conclude anche in modo brillante. Vorrei però sottolineargli che i creazionisti non si aspettano per nulla, o, perlomeno, sono indifferenti al fatto, che sia possibile trovare un istante prima del quale il mondo non ci fosse. “Il tempo è stato creato con il mondo. Pertanto non esiste tempo senza il mondo” diceva S.Agostino. La dottrina cristiana non è quel coacervo di banalità che certi laici danno ad intendere di credere. Dal punto di vista scientifico, inoltre, si è ormai accertato che il tempo non è quella dimensione uniforme che noi percepiamo. Esso può accelerare o rallentare, o addirittura fermarsi. Solo per questo sarebbe possibile trovare un punto iniziale: prima il tempo era fermo, il “prima” non c’era. Dio, beato Lui, è fuori dal tempo. Il mondo, con tutto il suo tempo, fosse pure infinito, è per Lui come una pallina, sempre presente alla Sua percezione nella sua interezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi