cerca

Fuoco e fiamme

3 Settembre 2008 alle 11:05

Diciamo che abbiamo scoperto la fiamma di Frattini ed il fuoco di Sant'Antonio di Sarah Palin. Diciamo anche che la politica immaginaria la possiamo lasciare ai "vangeli costituzionali" ed ai suoi apostoli. Cominciamo a capire di che pasta è fatta la real politik: non rigatoni scotti in una house food di Londra, ma vere e proprie leccornie all'italiana. E' questo che piace! E' questo che vogliamo: scoprire in fondo: la profonda vicinanza di chi ci governa e di chi decide per noi. Non vi è lontananza di principi, seduti insieme tutti alla stessa tavola con l'unico inconveniente di essere serviti da camerieri inesperti che allungano le portate agli estremi del banchetto e mai al centro. Ci sarà sempre chi mangerà di più e chi sentirà da lontano i commenti di una portata strepitosa a lui non arrivata. In fondo, che c'è di male, possiamo sempre alzarci per fumare, sicuri che almeno di caffè ce ne sarà per tutti e che il conto si pagherà alla romana. Ognuno pagherà sempre per ciò che ha mangiato! Non è forse questa l'unica legge divina che trova sempre riscontro?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi