cerca

SPOSTARE L'AEROPORTO DI LINATE?

28 Agosto 2008 alle 18:45

Si potrebbe cogliere l'occasione della ristrutturazione dell'Alitalia e della conseguente redistribuzione dei voli per affrontare quello che - a mio parere - è da anni un grande problema per Milano e i popolosi comuni limitrofi. Chiedo a chi gira il mondo: esiste una grande città con un aeroporto praticamente inglobato nel tessuto urbano? Parlo evidentemente di città non del terzo mondo e con oltre un milione e mezzo di abitanti. Linate dista 6 (sei) chilometri da Piazza del Duomo. Se un aereo cascasse appena poco dopo il decollo si schianterebbe sulla stessa Milano, oppure sui comuni densamente abitati del suo affollatissimo Nord Est. Se l’aereo caduto nel 1996 a Torino due chilometri dopo il decollo (uccidendo 2 contadini e 38 mucche) fosse caduto alla stessa distanza da Linate avrebbe fatto centinaia di vittime. Basterebbe spostare l'impianto di 5 o 6 chilometri verso Est, approfittandone per ammodernarlo (Linate è stato concepito e costruito oltre 70 anni fa quando Milano e l'hinterland avevano ben altre dimensioni). Lo sviluppo stesso della città è stato condizionato dall'aerostazione; chiunque può guardare una foto satellitare di Milano e vedere che è oggi "eccentrica", mentre era stata concepita e si era sviluppata, a partire dalla "ellisse celtica", con una chiara morfologia radiocentrica. Altro particolare non trascurabile: gli aerei in decollo romperebbero i timpani ad un numero infinitamente inferiore di cittadini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi