cerca

Siamo oggi veramente liberi? / 2

20 Agosto 2008 alle 11:11

No, non siamo liberi oggi. Quando vengo assunto per un lavoro, la mia firma non vale niente, subentra il sindacato con il contratto collettivo !!! Sulla MIA casa il Comune decide se posso o no modificare anche i locali interni, se posso o no applicare il colore che mi aggrada. A scadenze sempre più frequenti la MIA casa è setacciata da vari istituti che la riclassificano a fini fiscali (sempre al rialzo). Se posseggo degli alberi nel MIO giardino o campo il Comune decide se posso o no estirparne uno. Non posso bruciare l'erba che taglio nel prato e sono obbligato a portarla nelle discariche ufficiali come se fosse immondizia. Un magistrato qualsiasi può far eseguire il mio arresto in carcere senza alcuna prova valida, affermando che tale prova scaturirà durante la detenzione (vedi Di Pietro, Caselli & co.). Se decido di far frequentare una scuola privata a mio figlio, debbo pagare due volte (le tasse statali e la retta all'istituto privato). I servizi pubblici che ottengo a fronte della imposizione fiscale sono pressochè nulli e in preda al corporativismo sindacale più sfrenato. Il mio credo religioso ( il cristianesimo ) è pubblicamente offeso e sbertucciato senza alcun riparo da parte di nessuna autorità, e così via, ma per finire .... se sono un feto oppure un anziano terminale qualche altro può decidere della mia vita o morte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi