cerca

Sconforto

20 Agosto 2008 alle 13:13

C'è chi sostiene che la crisi georgiana sia conseguenza dei probabili, tra 3-4 anni, missili Patriot in Polonia, dell'indipendenza del Kosovo, ultimo tassello del disastro jugoslavo, all'eccessiva vicinanza del governo georgiano all'occidente e alla NATO (è una colpa?), chi infine che sia motivata dal desiderio russo di controllare gli oleodotti che passano sul territorio georgiano. Sinceramente non saprei chi ha ragione, ma mi chiedo: cosa c'entrano in tutto ciò le bande di irregolari che stanno scorazzando tranquillamente per mezza Georgia, massacrando civili inermi e distruggendo tutto quello che capita, protette dai carri armati russi? Chi li ha incaricati di questo "lavoro sporco" e perchè li lasciano fare? Quando i russi finalmente si ritireranno, troveremo mezza Georgia distrutta da una guerra che il suo esercito praticamente non ha combattuto, ne forse poteva farlo. Tutto ciò ricorda molto quanto facevano Milosevic e Karazic.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi