cerca

L'impazienza della Lega

20 Agosto 2008 alle 14:35

Bossi freme ed ogni occasione è buona per definire a suo modo le distanze dall'esecutivo. La paventata reintroduzione dell'ICI è un'altra stoccata lanciata per rivendicare l'approvazione del federalismo fiscale, non più procrastinabile. Berlusconi dichiara che "con Bossi non c'è mai stato problema. E' stato tutto chiarito" e definisce strampalata l'ultima provocazione del Senatur, che invece deve averlo parecchio irritato. Ma sono passati pochi giorni dal 6 luglio 2008 quando il Cavaliere da Tokyo, rispondendo ad una domanda dei giornalisti in merito alle dichiarazioni di Bossi, che si era mostrato d'accordo con Veltroni sul fatto che il Governo non sarebbe durato 5 anni, testualmente affermava: Umberto Bossi ogni tanto ama divertirsi, invece c'è grandissima unità in questo Governo. Ma c'è veramente questa unità? Ho seri dubbi, al di là delle belle parole di facciata. Prova ne sia il fatto che in questi pochi mesi l'Esecutivo, pur potendo contare su di una maggioranza bulgara, ha dovuto incassare già tre sconfitte, guarda caso su altrettanti provvedimenti nei confronti dei quali la Lega si è schierata dalla parte dell'opposizione. Bossi sarà rozzo, in parte minato anche dalla malattia, ma è una persona intelligente e soprattutto furba. Si rende conto che questi primi mesi di legislatura sono stati caratterizzati dall'approvazione di vari provvedimenti, alcuni dei quali a salvaguardia degli interessi del Premier, non previsti nel programma elettorale del PDL, mentre è stata data pochissima rilevanza al vero cavallo di battaglia della Lega: il federalismo fiscale. Già la precedente legislatura di governo del Centro Destra passò senza che nulla si facesse al riguardo. Ora Bossi batte cassa, ma soprattutto non è più disposto ad attendere i "fremiti personali del Cavaliere" ed utilizza ogni occasione per lanciare un segnale di smarcamento nei confronti della sua maggioranza. Salvo poi ad arrivare le solite smentite, che a mio avviso non smentiscono un bel niente. Infatti, continueremo a sentire che trattasi di affermazioni estive senza peso e che il Governo è unito come non mai. Ma questo è ancora da dimostrare. I prossimi mesi ci daranno una risposta significativa al riguardo, quando tutti i nodi verranno necessariamente al pettine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi