cerca

Su Eluana

1 Agosto 2008 alle 16:30

Se consideriamo la vita come un viaggio, l'essenza della vita stessa è nel viaggio, nell'atto stesso di viaggiare; e per mettersi in viaggio, si sa, occorre coraggio. Ho conosciuto una famiglia distrutta, consumata dalla tragedia di avere un ragazzo di quarantott'anni immobile, in un letto, da sei ma con lo sguardo rivolto al futuro, al domani, al divenire... Lo "Stato" è sordo ai bisogni di queste persone e, di fatto, li abbandona. Il diritto alla vita deve essere garantito dallo Stato tutti i giorni, ventiquattrore su ventiquattro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi