cerca

Silenzio e urla

29 Luglio 2008 alle 17:56

I benpensanti invitano al silenzio, perchè su queste cose (cioè sulla vita) è meglio pensare e non parlare. I giornali, più o meno tutti, invitano anch'essi al silenzio, per rispetto di quello che oramai è diventato "un gesto di amore". I giudici che hanno deciso, urlando, di farla morire, stanno in silenzio, perchè hanno già parlato (troppo). Eluana ha passato in silenzio gli ultimi 16 anni della sua vita (riscrivo: vita): eppure qualcuno ha risposto alla sua richiesta di cibo e acqua. Possibile mai che questo silenzio assordante impedisca a tutti di ascoltare Eluana che chiede, silenziosamente, di poter continuare a mangiare e bere?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi