cerca

Joan Baez, ambasciatrice sinistrorsa

24 Luglio 2008 alle 08:00

Joan Baez, durante il concerto italiano, si è arrogata il diritto di chiedere scusa al Popolo Italiano, "per quello che l'Amministraziore Bush sta facendo al mondo". Ha poi dedicato un omaggio al compagno-collega Gianni Morandi, interpretando una delle sue canzoni del periodo sessantottino pacifista. Io sarò un vecchio intollerante, ma siccome, essendo del 'quarantacinque, mi son sorbito Valle Giulia come Lei, caro Direttore, e siccome sono stato "torturato e offeso" per tutta la mia vita, rovinata in parte da quella stolta e detestabile marmaglia destabilizzante, dalla quale ho preso da sempre le dovute distanze, vorrei con questa mia CHIEDERE SCUSA a mia volta AL GOVERNO DEGLI STATI UNITI per aver fatto parlare a sproposito una vecchia sinistrorsa probabilmente aterosclerotica, che ripete come un disco rotto gli slogans di quarant'anni fa, senza rendersi conto che le guerre e il sacrificio dei suoi valorosi conterranei, dalla Corea al Vietnam, posero un grande freno, durante la Guerra Fredda, all'espansionismo del comunismo imperiale cino-sovietico nel Sud Est Asiatico, e oggi sono l'unico baluardo contro il terrorismo forsennato ...e non solo. Ecco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi