cerca

Diritti per tutti, quindi per nessuno?

24 Luglio 2008 alle 14:13

Sembra che tutto abbia avuto origine da Darwin: se l'uomo discende dalla scimmia pare ovvio che a quest'ultima debbano riconoscersi alcuni diritti. Ma anche questa scimmia, sempre secondo il povero Darwin discende da qualcos'altro, da un anfibio sembra, e lo stesso anfibio da un pesce, e il pesce da chissà cos'altro. Quindi anche ai progenitori della scimmia (che sarebbero anche nostri progenitori) si dovrebbero riconoscere i diritti riconosciuti ai primati. Ora, dopo aver riconosciuto diritti "umani" a tutto il creato, è possibile dare un bicchiere d'acqua ad una ragazza che ha sete?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi