cerca

Animalismo e bestialità

24 Luglio 2008 alle 19:15

Il fenomeno animalista ha la sua origine, come tanti altri mali, dalla perdita del Fondamento Metafisico dei Valori Etici. Se l'uomo non possiede i suoi Diritti Naturali perchè creato a somiglianza di Dio, può un laico, tra i tanti che scrivono sul Foglio, spiegarmi cosa sono e da dove vengono questi Diritti, a cui i laici non vogliono rinunciare, e di cui si riempono la bocca ad ogni piè sospinto? Se non hanno fondamento in Dio, dove mai si fondano? La risposta è una sola: sull'opinione di chi vuole crederci. Pertanto, se chi vuol crederci vuole anche estendere questi diritti agli scimmioni ed ai lombrichi, è libero di farlo, tanto le opinioni non costano nulla. Per feti ed embrioni, dopo una così generosa distribuzione, purtroppo non resta alcunchè. Perchè i laici non ci dicono quello che è logico ci dicano, e cioè che i Diritti naturali non esistono realmente e sono solo convenzioni? Perchè o non pensano o si vergognano dei loro pensieri. Del resto le grandi ideologie laiche del '900 la loro opinione l'hanno già espressa: chi considera gli animali al pari dell'Uomo, considera anche l'Uomo al pari delle bestie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi