cerca

La vita appartiene a Dio, o no?

22 Luglio 2008 alle 10:00

Questo intervento è dedicato alla maggioranza, credo, dei lettori del Foglio e riguarda la vicenda, tristissima, di Eluana e delle migliaia di persone nella sua irreversibile situazione. Ora la mia domanda a tutti voi è la seguente e sembrerà semplicistica e banale, ma vuole essere anche provocatoria: voi che vi mobilitate a favore della "vita" di Eluana a cosa vi opponete? Ad un ritorno naturale del decorso dell'esistenza della ragazza! Cioè vi opponete ad un suo PIENO ritorno nella volontà di quel Dio di cui siete, o dite di essere, credenti. Perchè non dite voi che è Dio a donarci e riprendersi la nostra vita? Ed allora perchè vi opponete che si stacchino delle appendici meccaniche che sole mantengono in vuta Eluana e gli altri come lei? Non è forse innaturale e, quindi, blasfemo questo negarle il ritorno a Dio? Una volta staccate le macchine o sospesa l'alimentazione forzata sarà Dio a determinare se Eluana debba vivere ancora o meno. Se poi a queste considerazioni opporrete il discorso del progresso scientifico eccomi a voi con un'altra domanda semplice semplice: E LE CELLULE STAMINALI? Riflettete gente, riflettete.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi