cerca

ELUANA - Metodo scientifico

18 Luglio 2008 alle 12:55

Questo è un discorso rivolto ai puri materialisti che credono solo all'evoluzione del discorso eseguito con metodo scientifico, senza concedere nulla alla fantasia trascendentale. Assunto di base: i miracoli non esistono, sono tutti frutto di non-conoscenza umana, cattiva interpretazione dei fatti, mancanza di controprove, impostazioni prive di asetticità documentale... Dal coma profondo, però, qualcuno, ogni tanto, dopo anni di apparente assenza di segni di vita, senza motivazione apparente, torna a percepire la realtà che lo circonda, comunicando la propria presenza al mondo esterno. Non essendo un miracolo, in quanto questi eventi, per assunto di base, non esistono, il "risveglio non motivato" rappresenta, pertanto, un caso di non-conoscienza scientifica che sarà fonte di studio per il futuro e rappresenterà un tassello per la soluzione generale del problema. Pertanto è antiscientifico eliminare qualsiasi altra potenziale fonte di studio, solo perché la stessa scienza non ha ancora deciso se il coma sia un caso di vita latente o di morte apparente. Concludendo laicamente: Eluana deve ancora vivere in nome della scienza. (Che poi la carità cristiana la pensi nello stesso modo è un caso logico e dimostrabile scientificamente anche questo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi