cerca

Eluana - Oltre l'uomo c'è la legge

17 Luglio 2008 alle 10:30

La cosa che mi viene da pensare ora che tutti si stanno mobilitando, pro o contro, è lo penso con un certo rammarico, è che forse a a salvare la vita di Eluana non sarà la nostra reazione a una sentenza così tragicamente ingiusta e così "misteriosamente" priva di basi normative. Forse sarà un cavillo legale, una eccezione procedurale a fermare il padre di Eluana, e tutta la questione etica sarà derubricata e presto dimenticata. Anche se questo succedesse io personalmente sono fiero di essermi opposto, di aver manifestato una opinione. Personalmente non accetto e mi spaventano realmente tutte le persone che, anche qui, sventolano la bandiera della dolce morte e inneggiano al diritto di auto determinare la propria vita, approvando la terribile fine di Eluana. La cosa strana è che per Eluana sta decidendo suo padre...ed ecco il cavillo legale ch entra di prepotenza; viviamo (per fortuna)in un paese in cui l'eutanasia non è ammessa, in cui è prevista la condanna dell'omicidio assistito e dell'aiuto al suicidio. Lo stato laico e libertario che loro invocano per ora non c'è. Ne prendano nota. Intanto noi Laici Cattolici e Credenti preghiamo, per Eluana, per la sua famiglia e per tutti quelli che hanno parole di morte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi