cerca

La mancanza dell'accettazione

11 Luglio 2008 alle 10:30

La mancanza dell'accettazione della sofferenza, in questo caso, di un proprio caro, è la causa di questo assassinio che prende la maschera della pietà per l'ammalato (peraltro impossibilitato a dire la propria). Vorremmo un mondo senza sofferenze e in un certo senso capisco l'angoscia, il senso d'impotenza di un padre che soffre nel vedere la propria figlia in questa condizione....cerchiamo continuamente delle spiegazioni, ma senza la Fede non ne esiste nessuna. La vita vegetativa di questa ragazza, in questi anni, è sicuramente stata occasione di riflessione interiore per i genitori....forse non hanno accettato fino in fondo questa croce e compiendo questo atto si caricheranno di un'altra ancora più gravosa e insostenibile. Al giorno d'oggi, l'uomo vorrebbe essere onnipotente, eterno su questa terra, capace di togliere qualsiasi dolore: è la grande illusione che ci fa cadere nell'eresia di poter decidere della vita altrui. A monte di questa mancanza di accettazione del dolore vi è la mancanza di fiducia e di abbandono al Nostro Dio che può tutto, anche il miracolo,....occorre chiedere che ci venga concessa la Grazia di poterlo chiedere... La mamma di 4 figli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi