cerca

Eluana - Omicidio

11 Luglio 2008 alle 17:45

E' triste vedere che certi automatismi "culturali" resistono; e che vengono raccolti anche da persone acute e intelligenti come Adriano S.; considerare l'alimentazione come "accanimento", come cura straordinaria, è una forma di pigrizia mentale. La situazione umana di Eluana e di suo padre ha ovviamente la sim-patia e la comprensione di tutti; ma la decisione presa per sentenza è aberrante. Nello spirito, e nella minuziosa elencazione di condizioni tecniche, che sarebbero ridicole se non fossero tragiche. Potrà sembrare una soluzione ambigua, ma ritengo che la sola strada percorribile dovrebbe essere, pur con le sue difficoltà, quella di una azione (da parte del padre). A morte avvenuta, la sua condotta sia giudicata penalmente, con la massima indulgenza e tutte le attenuanti possibili. Non è un sofisma; è dire pane al pane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi