cerca

Il dolore di un padre rassegnato

10 Luglio 2008 alle 16:30

Come padre comprendo il dolore del Sig.Englaro per il quale Eluana è morta 16 anni fa. Ma ne è proprio sicuro ? Ci fosse solo un piccolissimo dubbio che possa essere ancora viva,che voglia continuare a vivere in questa condizione, con quale diritto si nega la vita e la speranza che possa tornare a vivere "normalmente" ? Eluana non fa più le cose che faceva prima dell'incidente, ma RESPIRA, e respira DA SOLA. Signori giudici, quando mangerete o berrete, pensate attentamente a cosa state negando alla povera ragazza. Per ora l'unica mia arma è la preghiera quotidiana a San Riccardo Pampuri, medico a Trivolzio (PV) agli inizi del secolo scorso, perchè interceda presso il Padre affinchè ridoni la salute ad Eluana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi