cerca

Il caso Eluana

10 Luglio 2008 alle 17:30

Io penso che la vita prolungata artificialmente attraverso medicalizzazioni (nutrimento, idratazione, medicinali) sia una condanna spietata e priva di umanità, perché avere tanta paura della morte da voler condannare a vita forzata chi non può difendersi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi