cerca

Lo scambio: distingue frequenter

9 Luglio 2008 alle 20:00

Come è detto giustamente nell'articolo, "non ogni scambio è commendevole o efficace, la valutazione di merito e di opportunità deve essere sempre attenta e guardinga". Ognuno di noi, chiaramente, ha giudizi di merito e opportunità differenti, in dipendenza della propria cultura. Personalmente, ritengo la giustizia la base, la colonna portante, il dogma civile che fonda il patto sociale: ogni modifica che possa essere interpretata come privilegio di parte distrugge lo stato. Per questo motivo, secondo me, efficacia e opportunità, nei problemi di giustizia, devono sempre, sempre salvaguardare il principio della giustizia uguale per tutti: diversamente, si sfilaccia, si indebolisce il patto suddetto dando il via libera agli egoismi e, con essi, alla distruzione dello stato. Il compromesso è, senza ombra di dubbio, l'essenza della politica e della democrazia, ma esistono materie, quelle fondanti politica e democrazia, e la giustizia è una di queste, che ammettono scambi solo in positivo, mai in negativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi