cerca

Csm - Aiutatemi a capire

27 Giugno 2008 alle 18:45

Sento sempre parlare della Magistratura come di un Potere. Lo stesso Presidente dell'ANM, pochi giorni orsono parlava di "equilibrio tra Poteri". Che io sappia, in una repubblica democratica, il potere dovrebbe essere esercitato solo ed esclusivamente da chi è stato eletto in libere elezioni e certamente non da chi ha semplicemente vinto un concorso (a volte purtroppo un concorso "all'italiana"). La Costituzione Italiana, all'art. 104, recita: "La magistratura costituisce un ordine autonomo e indipendente da ogni altro potere." Ordine e non potere. il successivo art. 105 indica, senza possibilità di equivoci i compiti del CSM: "Spettano al Consiglio superiore della magistratura, secondo le norme dell'ordinamento giudiziario, le assunzioni, le assegnazioni ed i trasferimenti, le promozioni e i provvedimenti disciplinari nei riguardi dei magistrati". Come si vede, ad esso non viene attribuito il compito di valutare, approvare, criticare leggi o proposte di leggi. Allora com'è possibile che tutto ciò accada senza che alcuno, ed in paricolare il Presidente della Repubblica che ne è il Presidente o la Corte costituzionale, intervengano per far sì che la tanto declamata Costituzione venga veramente rispettata. Vi prego aiutatemi a capire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi