cerca

Com'è triste l'Italia

25 Giugno 2008 alle 10:30

Com'è triste l'Italia che vede solo i problemi giudiziari di Silvio Berlusconi. Com'è triste l'Italia che non riconosce la sovranità popolare. Com'è triste l'Italia delle mistificazioni, delle false ideologie, degli alibi fasulli. Com'è triste l'Italia che non vuole le riforme. Com'è triste l'Italia dei magistrati che vogliono coprire le loro inefficenze contestando le leggi invece di applicarle. Com'è triste l'Italia che crede che Di Pietro abbia titolo per scagliare la prima pietra e che i comunisti rispettino la democrazia. Com'è triste l'Italia che crede che lo Stato sia di qualcun altro. Com'è triste l'Italia....

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi