cerca

Pro life, Pro I (Phone)

11 Giugno 2008 alle 19:52

Perché? Perché la vita è una meravigliosa complessa trama di responsabilità, delusioni e gioie nella quale l'effimero e il suo godimento hanno un ruolo speciale. Perché ho la pazza fissazione che l'amore per il dettaglio ci consente di derubricare la morte come accidente necessario e non come possibile opzione di scelta. Perché sono dalla parte di Wodehouse e della rivalutazione dei sentimenti "minori", come parte essenziale dell'esistenza e dell'appagatezza di sè, che ne è una delle condizioni essenziali. Perché, in definitiva, se ci fosse Bertram Wooster comprerebbe un I-Phone sotto lo sguardo accigliato di Jeeves.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi