cerca

Intercettazioni

11 Giugno 2008 alle 14:30

Rimango colpito dal post - in stampatello - che stato pubblicato. La signora, evidentemente, mai ha vissuto sulla propria pelle lo sputtanamento mediatico che consegue alla pubblicazione di intercettazioni mal ordinate e - ciò che è peggio - mai controllate da chi di dovere. Guardare gli altri dal buco della serratura, con il paravento della presunta utilità giudiziaria, è figlio di quel vouyerismo da illiberali che ci sta ammorbando da decenni. E' fratello di quella invidia da reddito sparato su internet, con la scusa della trasparenza. Che la intercettazione, ambientale e telefonica, sia uno strumento utile dal punto di vista delle indagini nessuno lo nega: ma in determinati e gravi casi. Se, però, esso viene costantemente usato come viene fatto nel nostro paese, beh, allora preferisco dieci colpevoli in libertà, piuttosto che un solo innocente travolto da una valanga di letame. Questo è per me l'essenza uno stato libero, liberale e, soprattutto, normale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi