cerca

Il puntino sulla "O" di Obama - risposta a Tapparini

11 Giugno 2008 alle 12:52

Ho letto con molto piacere la risposta dettagliata di Tapparini, e accolgo con piacere le precisazioni che egli porta, anche perchè non confutano sostanzialmente quanto da me scritto nel post precedente, e relativo all'approccio di McCain ai temi etici. Qualche breve puntualizzazione: L'approccio "battagliero" di McCain contro l'attivismo legiferante dei giudici americani, e la specifica promessa di McCain di ribaltare la sentenza Roe vs. Wade non inficia la sua posizione ambigua nei confronti delle nostre personali battaglie. L'eventuale abolizione della "Roe vs Wade" non incide sulla possibilità degli Stati di legiferare sull'aborto. Semplicemente sottraggono dignità costituzionale alla legislazione sull'aborto, ma senza alcuna, reale, immediata, tangibile conseguenza pratica. Questo peraltro si sposa perfettamente con l'indole R.I.N.O. del candidato McCain, e sulla sua peculiare contraddittorietà sui temi etici. Sul versante della ricerca medica, McCain esprime un netto rifiuto solo sul versante della ricerca e dell'utilizzo di cellule staminali embrionali ottenute da feti appositamente sviluppati allo scopo. Non è assolutamente contrario alla ricerca medica su cellule staminali adulte e embrionali ottenute altrimenti. Pur marcando una netta differenza con il Nero Amor Nostro, che è un cosponsor dello Stem Cell Reasearch Enhancement Act of 2007, anche qui McCain mostra a mio giudizio l'atteggiamento tipico del Republican In Name Only: sostanziale indifferenza etica sulle tematiche legate alla ricerca sulle staminali. Obama ha sviluppato di contro una serie di proposte sul reddito familiare, gli sgravi fiscali alle famiglie numerose, la copertura sanitaria per l'infanzia e per il sostegno a ragazze madri (una legge Juno, potremmo definirla..) che sicuramente incontrano il favore di chi si sente impegnato nella lotta per la difesa della vita. Vorrei ricordare, last but not least, che il Nero Amor Nostro è stato cosponsor dei provvedimenti: "Healthy Kids Act of 2007" e "The State Children's Health Insurance Program", entrambi finalizzati alla difesa sostanziale dei tanti "figli Juno" americani. Ringrazio Tapparini per la sua cortesia e la sua risposta dettagliata, e mi auguro di essere stato almeno altrettanto cortese (sul dettaglio e la precisione, io speriamo che me la cavo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi