cerca

Ridurre drasticamente le intercettazioni

9 Giugno 2008 alle 20:00

Troppo facile predisporre intercettazioni telefoniche e ambientali come fossero trappole in attesa della preda. Il magistrato ha il dovere di indagare con tutti i mezzi e deve ricorrere all'ascolto elettronico solo per confermare un convincimento e non per impostare un procedimento a posteriori. Troppo facile ascoltare tutto e tutti e poi trovare il reato! Le intercettazioni, a mio avviso, dovrebbero essere autorizzate e concordate con il procuratore capo nei casi stabiliti dalla legge, con eventuali eccezioni consetite dal Ministro di Giustizia o degli Interni. In tutti i Paesi democratici, a cominciare dall'America, si ricorre all'intercettazione solo in pochissimi casi e la privacy degli indagati è garantita: anche l'Italia ha l'obbligo di avere un magistratura ed una legislazione degne della nostra tradizione liberale e democratica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi