cerca

Walter vs Massimo

6 Giugno 2008 alle 15:10

Ho sempre diffidato di Veltroni: per il suo buonismo alla Padre O'Brian, per la suo passione degli gli slogan in lingua inglese, per i suoi progetti per l' Africa, ... In questo momento sto facendo sedimentare i pregiudizi (opinioni senza giudizio, diceva Voltaire) e vedo che il fondo si sta ispessendo. Insomma mi accorgo che Veltroni ha il talento politico giusto per l' Italia. Un pò come è avvenuto nell' altra metà campo politica con il Cavaliere. D' Alema è un militante della politica del potere e per il potere. Il suo background politico e culturale potrà pure affinarsi, rinnovarsi nell' aspetto, ma resta sempre impiantato sulla solida struttura portante dello stalinismo, il suo primo svezzamento alla politica. In sintesi: Veltroni sa essere sempre l' uomo nuovo perchè ha una spinta interna a rinnovarsi; D' Alema è profondamente convinto della superiorità del suo marxismo-leninismo, pertanto il suo destino è quello di invecchiare più rapidamente.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi