cerca

NO AD AHMADINEJAD

4 Giugno 2008 alle 09:48

Io ritengo che ha commesso il reato facendo queste dichiarazioni secondo il codice penale italiano, e ritengo che deve essere processato e punito per questo. Legge italiana 9 ottobre 1967, n.962 PREVENZIONE E REPRESSIONE DEL DELITTO DI GENOCIDIO La Camera dei deputati ed il senato della Repubblica hanno approvato; Il Presidente della Repubblica: Promulga la seguente legge: Art. 1 Atti diretti a commettere genocidio. Chiunque, al fine di distruggere in tutto o in parte un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso come tale, commette atti diretti a cagionare lesioni personali gravi a persone appartenenti al gruppo, è punito con la reclusione da dieci a diciotto anni. Chiunque, al fine di distruggere in tutto o in parte un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso come tale, commette atti diretti a cagionare la morte o lesioni personali gravissime a persone appartenenti al gruppo, è punito con la reclusione da ventiquattro a trenta anni. La stessa pena si applica a chi, allo stesso fine, sottopone persone appartenenti al gruppo a condizioni di vita tali da determinare la distruzione fisica, totale o parziale del gruppo stesso. Art. 2 Deportazione a fine di genocidio. Chi, al fine indicato nel precedente articolo, deporta persone appartenenti ad un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso, è punito con la reclusione da quindici a ventiquattro anni. Art. 3 Circostanza aggravante. ...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi