cerca

Governiamo sì o no?

29 Maggio 2008 alle 19:57

Era una mia personale sensazione, ma poi, in un ritrovo di amici è venuta fuori la comune sgradevole percezione che al Governo ci sia tuttora la famigerata banda dei quattro Prodi-Veltroni-D'alema-Di Pietro. Ma come? In parlamento si va "sotto" e si cerca un accordo sulla stupidaggine di Rete4, mentre in Rai continua a trionfare la solita vox dei soliti tribuni, che sproloquiano come se il "Governo Ombra" fosse quello reale al potere. Sintomatica è l'azione della CGIL che si è subito buttata all'opposizione tra i compagni, alla faccia dell'unità sindacale. Berlusconi, in pratica è stato messo in mezzo nelle sabbie mobili della Munnezza Campana, avendo Prodi, preparatogli questo mega tranello apocalittico (sembra quasi che perdere le elezioni sia stato un fuggi-fuggi, prima della tempesta che deve ancora venire); le finanze dello Stato sono irrimediabilmente sotto zero; i cittadini vedono decurtate, per la prima volta nell'epoca repubblicana, le proprie pensioni,... ed il Governo arranca tra battibecchi? Forse Berlusconi e soci non hanno ancora realizzato la potenza della propria posizione che, per la prima volta dal dopoguerra, è dominante in assoluto, mentre noi "votanti" non abbiamo ancora la reale percezione di chi comandi realmente! Le premesse governative, specialmente in tema finanziarie, le abbiamo riconosciute ottime, ma non si abbia mai un momento di rilassatezza. Non si mostri un facile cambiamento di rotta. Si mostri anche una certa dose di autorevolezza. Come Alemanno a Roma che, invece di "cazziare" a male parole il rettore della Sapienza per la penosa situazione provocata dalla sua indecisione ideologica, fa il bipartisan sociale: vuole forse imitare il Buonismo? Quest'arte dell'"anche" era insuperabile solo nel veltronismo. Il governo nazionale deve capire che ha un pieno mandato dai cittadini che, tra l'altro sta aumentando nell'euforia del momento. Attenzione però, perché una possibilità del genere, non si ripeterà tanto facilmente! Facciamo in modo che il Governo governi e quello "ombra" sia solo un giochetto: il lecca lecca degli sconfitti. Non diamogli troppa importanza, perché conviene aspettare, prima di calar le brache, che almeno ci sia qualcuno che chieda delle prestazioni contro natura!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi