cerca

Gentile Ferrara, lei non sbaglia

27 Maggio 2008 alle 17:00

…quando afferma che Napoli è l' intelligenza fatta città. Purtroppo non basta e non basterà mai. E' da tempo che onesti intellettuali, onesti giornalisti, artisti, associazioni e perfino semplici cittadini come me, hanno preso in mano, come lei lo definisce, il discorso sulla città. Ma non è di questo che abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di un governo della città e della regione tutta. Napoli non si governa con i discorsi e con le belle parole. Ma con i fatti. Vede, chi le scrive è una persona che ha sempre votato sinistra e centrosinistra poi e che quindi sente su di sé, anche se ha delegato ad altri la rappresentanza, il peso del fallimento di una intera classe politica. E con questo, badi bene, non sto facendo nessuno sconto di pena a quella che avrebbe dovuto rappresentare l' opposizione di centrodestra e che inadeguata per anni anche a fornire una fisiologica alternanza, non ha fatto altro che disintegrarsi tra lotte di potere e spartizione clientelare del consenso. Ce n'è per tutti, come vede, direttore. Le posso assicurare che, nonostante il fattore antropologico resistente, di persone perbene, che combattono come possono ce ne sono e ce ne saranno sempre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi