cerca

Pelo e vizio

26 Maggio 2008 alle 14:46

Mi riferisco al lupo, che sembra perdere l'uno, ma mai l'altro. Noi gente del Sud siamo atavicamente avvezzi, da troppo tempo, alla politica colonizzatrice di marca cavouriana: spoliazione sistematica del territorio, una classe politica locale venduta e prostituita, una tragicomica pantomima di cosiddetta democrazia e repressione, tanta repressione (ma ve lo ricordate l'infame generale piemontese Cialdini, i suoi massacri, deportaziioni ed efferatezze da far invidia a polPot?). E repressione è l'unica costante che lega la storia dell'italia cosiddetta unita, fin dalle sue origini, almeno per quanto ci riguarda. Le discariche vanno fatte, l'emergenza esiste, ma possibile che l'unica metodologia sia quella del manganello e delle cariche di polizia per imporle? Adesso dicono tronfi che lo stato è presente: beh, se lo stato è quello dei blindati, dei lacrimogeni e della gente inerme massacrata a manganellate, tenetevelo pure, lasciateci, abbandonateci al nostro destino, ridateci la libertà di decidere del nostro futuro e richiamate i pretoriani, rivoglio i BORBONI!!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi