cerca

Cannes - Ai "divi" il premio per la miglior sceneggiatura

26 Maggio 2008 alle 18:36

Finalmente ho capito che senso aveva tutto lo zelo dei magistrati contro Andreotti, contro l'evidenza, contro il buon senso, contro il senso della realtà. Non era il senso della realtà a guidarli, ma il senso artistico, il talento cinematografico: stavano scrivendo la sceneggiatura del "Divo"! Ora la metamorfosi dei magistrati in divi è completa. L'Italia tutta applaude e ringrazia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi