cerca

Il decisionismo… finalmente

23 Maggio 2008 alle 17:45

Il governo Berlusconi IV ha sicuramente portato una ventata di aria nuova e nello stesso tempo di antico decisionismo. Da tanto tempo non si vedevano politici che fossero così decisi nel prendere delle posizioni e portarle fino in fondo in nome del bene pubblico. Il braccio operativo di questo decisionismo sono i prefetti ed i commissari che hanno come unico obiettivo la risoluzioe del o dei problemi loro affidati. Tutto ciò che ostacola la risoluzione di problemi di pubblica utilità, è un problema di per sé e come tale va rimosso. Ma non vi sembra che tutto ciò sia di una normalità talmente sconvolgente da risultare innovativa? Il decisionismo forse in passato poteva essere confuso con i fantasmi del totalitarismo e in Italia del fascismo. Ma qui siamo di fronte al superamento di queste remore storiche e al ritorno alla normalità. Dopo queste elezioni è finito il dopoguerra ed è crollato il muro di Berlino italiano. E' eccitante pensare che tutto sia avvenuto così rapidamente, anche se in ritardo rispetto ad altre nazioni europee. Personalmente mi sto appassionando moltissimo a questo tipo di politica che, questo dovranno riconoscerlo tutti, non è affatto noiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi