cerca

Massimo D'Alema

21 Maggio 2008 alle 14:43

Se le voci di contatti tra D'Alema e Rifondazione risultassero confermate, per me sarebbero una conferma di quello che ho sempre pensato della personalità che espose il Di Pietro, ormai nudo, al Mugello per farne un senatore amico. Egli è un uomo che ama coprirsi di un velo di mistero, da sempre, da prima dell' 89. Il nostro non è figlio dei trinariciuti del Candido, non ha mai adorato i Lari del Cremilino. Per lui il PCI è stata una dura palestra per praticare le molte srade del potere. E' stata la figura speculare, in rosso, del semprebianco Andreotti. Fu uno dei primi a schierarsi con i "due miliardi di musulmani" al tempo delle Twin Towers ridotte a Ground Zero. Non ha mai e poi mai pronuciato, il Massimo, uno slogan o citazione in inglese, roba questa da lasciare al Walter. La sua cultura è tutta al di qua dell' Atlantico, totalmente eurocontinentale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi