cerca

Mara e il gay pride

20 Maggio 2008 alle 10:58

Appoggio e solidarietà al ministro per le Pari Opportunità nella scelta di non patrocinare il gay pride: complimenti per il coraggio e la solidità nel sostenere una posizione non facile - viste le reazioni piccate dei vari grilli(ni) parlanti del politicamente corretto - ma sacrosanta per una componente del governo. Un po' di serietà nel comportamento da parte dei nostri governanti sono necessarie e patrocinare una manifestazione che - a mio parere - lungi dal difenderne i diritti, addirittura offende la dignità delle persone omosessuali con manifestazioni volgari e sguaiate, non è muoversi in questo senso. Il neo-ministro Carfagna mi ha piacevolmente stupito e con la sua prima mossa, azzeccatissima, ha cancellato con un colpo di spugna le infelici e superficiali "uscite" dell'ex ministro Pollastrini. Il lavoro serio si può fare benissimo senza andare a mostrarsi in piazza col sorriso di circostanza, a servizio di subdole ideologie, per tacitare pilatescamente coloro che - sempre - fanno la voce grossa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi