cerca

Botte di culo e diritti morali / per Luca Sofri

20 Maggio 2008 alle 13:20

Nel suo blog Luca Sofri argomenta che "la nostra pretesa di avere maggiori diritti degli stranieri di stare qui - nel nostro territorio - è basata moralmente solo su una convenzione necessaria, e tra una botta di culo e un diritto morale c'è una certa differenza". Interessantissimo. Credo che stasera entrerò in casa di un mio amico, gli ruberò l'argenteria e poi magari gli violenterò la moglie. Sapete, la sua casa l'ha ereditata dal papà, e io non riconosco diritti convenzionali discendenti da "botte di culo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi