cerca

W= viva (la libertà capace di confronto)

15 Maggio 2008 alle 18:28

Credo che gli interventi di Benedetto, che resterebbe il Papa - certo, il capo spirituale oggi meno à la page in certi ambienti - siano comunque l'espressione di opinioni autorevoli, fatte a pieno diritto, e non interferenze... E credo inoltre che l'essere cattolici porti a scegliere in politica chi presenta programmi più vicini all'etica e allo spirito cristiano, e non quellli ammantati di alcuni concetti 'cristianeggianti', ma svuotati della loro più pura essenza, per inclinare ormai a un facile buonismo che non giova a nessuno. Il confronto con Ratzinger sarebbe auspicabile a ogni livello, a destra come anche a sinistra, ma solo dentro un'apertura priva di pregiudizi, in vista di azioni capaci di incidere positivamente nella realtà, al di là dell'individualismo, delle utopie fallite e sguardi miopi... Sarà utopia anche questa? Non lo so, ma cerchiamo di restar aperti alla vita, alla bellezza, al buonumore, anche dopo le sconfitte, please!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi