cerca

La guerra continua: è cambiato il nemico

15 Maggio 2008 alle 10:45

Il ruolo di Di Pietro in questa legislatura sembra costituire un grosso problema per il PD. Fare ricorso all'antipolitica, alla piazza e allo scontro frontale non determina solo il muro contro muro con la maggioranza, ma soprattutto mira allo scontro contro la leadership del PD. Veltroni e il suo tentativo di una nuova politica sono e saranno sempre più messi in discussione dalla fazione giustizialista, ma siamo sicuri che questo non sia paradossalmente un bene per lo stesso Veltroni? Un PD sotto attacco rafforzerebbe la sua unità politica e programmatica e si ridurrebbero al minimo i tentativi interni di stravolgere le leadership di Veltroni. A oggi non si può avere nessuna certezza su cosa accadrà fra qualche mese, anche se mi auguro che Veltroni e il Cav. si scontrino da gentiluomini e agiscano da statisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi