cerca

Le quote rosa sono una fesseria

10 Maggio 2008 alle 13:50

Tranne la Prestigiacomo che il ministro lo ha già fatto dimostrando una cultura laicista ed una autonomia intellettuale scadente, le sue tre colleghe al pari dei nuovi ministri maschi dimostreranno con il lavoro quotidiano quanto valgono. Mi auguro che il ministro Prestigiacomo, che in passato ha subito l'influsso del pensiero dominante della sinistra, questa volta non cerchi di essere in linea col suo predecessore e sappia cogniugare pragmatismo e realismo liberale. Se c'è qualcuno da svezzare, il Presidente si dedichi a Stefania; per quel che si conosce le altre tre sembra siano già emancipate ed autonome.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi