cerca

Contro Massimo senza pietà

7 Maggio 2008 alle 16:55

Finalmente ho letto quello che io dicevo già dieci anni fa. Ci voleva veramente un grande Veltroni, che mettesse così in evidenza lo stalinismo di Massimo D'Alema, con tutti i giri di parole e con quei baffetti veramente identici ad Hitler. Sono ultraconvinto che la disfatta della sinistra progressista è principalmente causata dalla politica conservatrice del baffino nazionale e ringrazio il giornalista che finalmente ha messo nero su bianco quello che pensa di D'Alema politico. Il futuro se Veltroni si libera davvero della spina sul fianco (Massimo D.), è sicuramente in discesa per il Pd.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi