cerca

Strumentalizzazioni

6 Maggio 2008 alle 17:15

Capisco che a sinistra non sia andata giù la sconfitta elettorale, però speculare su una terribile azione criminale per trasformarla in qualcosa che non è, cioè un'azione a sfondo politico, è qualcosa di cui si dovrebbe diventare rossi...dalla vergogna. Non importa che il procuratore abbia sottolineato il fatto che con l'efferato delitto la politica non c'entri, non importa che il povero ragazzo ucciso sia un veronese e che quindi la faccenda del razzismo non ci azzecchi, non importa il fatto che a Verona l'estremismo di destra sia intorno allo zero-virgola, meno che in altre città italiane, non importa che Verona vanti un altissimo numero di persone dedite al volontariato: per la sinistra nazionale e locale (doppia vergogna), poiché Verona è una città tendenzialmente conservatrice e ha un sindaco della lega, i veronesi sono degli incivili,razzisti e magari anche un po' nazisti, a partire dal sindaco "colpevole" di chiedere legalità e rispetto delle leggi. E poi sono questi che dicono che la destra semplifica e fa di ogni erba un fascio? Ringrazio Il Foglio e gli altri giornali che si sono opposti a questa vergognosa strumentalizzazione difendendo l'onore della città e di tanta brava gente che non merita di essere gettata nel fango per mere speculazione politiche, attuate su una vicenda terribile e dolorosa che meriterebbe riflessioni più attente, sagge e appropriate

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi