cerca

Fashion & Griffes

6 Maggio 2008 alle 15:00

Oramai, comunismo, fascismo, nazismo, non sono diventati altro che "griffes" da indossare, esibire, pavoneggiarsi e nient'altro. In un tempo ormai remoto questi movimenti hanno avuto dietro di loro menti comunque elevate; Gramsci, Gentile, Heidegger, per dire solo i primi che vengono in mente. Ma oggi? Oggi, ne più ne meno come si sceglie un capo di Armani o di Dolce e Gabbana, così, accessoriamente, con certi look fa più "figo" una svastica, un fascio littorio o con altri una falce e martello. Fuor dell'"abito" questi ragazzi sono in tutto e per tutto simili: Uguale violenza, Uguale droga, Uguale sesso, Uguale musica, Uguali argomenti, Uguali sport, Uguale nullafacenza, Ma soprattutto Uguale ABISSALE ignoranza. Nessuna differenza Dietro qualche ragionamento che, nel migliore dei casi, tradisce la derivazione giornalistica con quei toni da scoop perenne, non c'è altro che il vuoto pneumatico, il nulla del nulla. Alcuni picchiano extracomunitari o "diversi", altri poliziotti e carabinieri. Chi sventola croci uncinate, chi brucia bandiere d'Israele o americane e inneggia a cento Nassirya. Avendo, ipoteticamente, la possibilità di dialogare con qualcuno di loro togliendolo dal "branco", rosso o nero che sia, dietro il quale "firmano" le loro presenze, si potrebbe constatare con estrema facilità il cervellino da "fotomodella" di detti cialtroni. Forse è arrivato il tempo che ognuno di noi esprima il proprio disprezzo; per i Naziskin, se di Destra, per i No-global, se di Sinistra. In caso contrari, questi buffoni, saranno solo l'Avanguardia di una degenerazione della convivenza civile futura perchè se nessuno eliminerà la propria OMBRA aspettando che lo faccia solo il suo avversario politico, questa, prima o poi, prenderà il sopravvento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi