cerca

Colpi di coda

30 Aprile 2008 alle 17:00

Hanno lo sgradevole odore dell'agonia i colpi di coda di questo scalchignato governo Prodi dimissionario: prima Livia Turco nell'ultimo giorno di campagna elettorale, con l'attenzione di tutti rivolta altrove, ribalta il senso della legge 40 eliminando il divieto di diagnosi preimpianto (aprendo di fatto nuove strade verso l'eugenetica); oggi Visco pubblica su internet i redditi di tutti gli italiani, azione che va ben più in là del voyeurismo e sfocia nel porno-soft. A certa gente manca il senso della realtà. Ma la realtà è ostinata, più dei colpi di coda di questi mancati onnipotenti (il 13-14 aprile ne abbiamo avuto una prova). Citando Calearo e riconducendolo al gergo manzoniano, grazie al "provvidenziale" Mastella. ps: per tacere di D'Alema che dovendosi limitare all'ordinaria amministrazione si mette a riconoscere il Montenegro...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi