cerca

Il voto degli abortiti

15 Aprile 2008 alle 03:27

Caro Giuliano, è con immensa tristezza e rassegnazione che vediamo la sua (e anche un po' nostra, ce lo permetta) lista attestarsi al meno dello 0,4 per cento. Un risultato oggettivamente fallimentare, certo, ma anche simbolico: il numero di voti che la lista ha preso coincide con quello dei bambini che vengono abortiti ogni giorno nel mondo (50.000.000 diviso 365 giorni), o almeno di quelli di cui se ne ha notizia (senza essere in grado di stimare, se non in modo approssimativo, i c.d. "micro-aborti" causati dalla pillola del giorno dopo e dai contraccettivi-abortivi). Come non vedere in questo un segnale, non sta a me dire di Chi, di come proprio da questi 135.000 elettori si debba ripartire per tentare di ricostruire una società in cui l'aborto non sia qualificato come un diritto ma mantenga sempre la sua portata di delitto? Non butti a mare questo piccolo ma non insignificante risultato! Noi ci siamo e continueremo a esserci e alle prossime elezioni saremo molti, molti di più!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi