Casting centralizzato a Mediaset

Che vorrà dire? Più o meno tormento per i selezionandi già oberati da file e provini per tutto (pubblico compreso)?

11 Novembre 2009 alle 12:51

Mediaset

La sede di Mediaset a Cologno Monzese (foto LaPresse)

Chissà se la centralizzazione del casting veline e ospiti, decisione presa a Mediaset, come si legge oggi sul Corriere della Sera in un pezzo di Angela Frenda, renderà più o meno intenso il tormento dei selezionandi – che già cercano l'America nelle code per entrare al Grande Fratello, ai contenitori del pomeriggio e alle trasmissioni in cui sperano di fare il pubblico per poter poi fare altro. Più centralizzazione: che vorrà dire?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi