L'eccezione alla legge del chiosco

Il chiosco può piacere o non piacere. Ha il suo charme ma di solito è un luogo scomodo che fornisce cocktail troppo forti e vini scadenti (oltre a essere infestato dalle zanzare). Forse c'è un'eccezione

1 Luglio 2009 alle 13:15

Il chiosco può piacere o non piacere. Ha il suo charme ma di solito è un luogo scomodo che fornisce cocktail troppo forti e vini scadenti (oltre a essere, in qualsiasi città, infestato dalle zanzare). Forse fa eccezione – almeno a livello cocktail e vino, per le zanzare non garantiamo, ed ecco il perché del "forse" – l'Antico Chiosco di San Giovanni, all'interno del parco di via Carlo Felice. Lì si riuniscono esperti di I-ching (se chiedete consultano l'oracolo per voi) e giovani artisti multifunzionali non pieni di sé, il che aiuta la socializzazione all'aperitivo. Il vino bianco è onesto, i panini e la porchetta ignoranti ma buonissimi. Ci dicono che la birra è speciale – ma non bevendo birra ci fidiamo ciecamente (sulla parola).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi