Il Negroni uccide il mojito (su Style)

Un'indagine del mensile Style (e un'intervista dell'antimojitista Camillo Langone) condanna a morte il povero mojito e incorona il Negroni a mattatore di stagione. Esiste, ci chiediamo, un esercito sotterraneo di mojitisti incalliti?

24 Giugno 2009 alle 13:38

Uno apre il mensile Style e trova un'ampia indagine sull'aperitivo d'estate (luoghi, abbigliamento, riti). Solo che a un certo punto – in un box e nell'intervista al nostro scrittore-critico maccheronico Camillo Langone –  appare una sentenza di morte per il mojito: drink definito "intruglio caraibico" e addirittura bevanda "out" ("in" soltanto nella versione analcolica, orrore degli orrori). In compenso il Negroni e il Negroni sbagliato assurgono a mattatori di stagione. Perché mai?, secondo chi?, ci si chiede sgomenti. Che il mojito soltanto raramente (almeno a Roma o a Milano) sia all'altezza del suo nome, è vero. Ma scommettiamo sull'esistenza di un esercito sotterraneo di mojitisti incalliti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi