Cocktail a Via Veneto sulle tracce del Barcellona

Due giorni e mezzo. Per due giorni e mezzo non si potranno comprare bottiglie di vetro (causa finale Champions). I nostri cronisti informatori aperitivisti, però, sono andati di lunedì sera nella zona dove dormono i campioni del Barcellona e del Manchester e lì hanno scoperto forti potenzialità aperitivistiche in un sontuoso bar di un grande hotel di Via Veneto – dove appunto soggiorna il Barcellona.

26 Maggio 2009 alle 13:42

Due giorni e mezzo. Per due giorni e mezzo non si potranno comprare bottiglie di vetro (causa finale Champions). I nostri cronisti informatori aperitivisti, però, sono andati di lunedì sera nella zona dove dormono i campioni del Barcellona e del Manchester e lì hanno scoperto forti potenzialità aperitivistiche in un sontuoso bar di un grande hotel di Via Veneto – dove appunto soggiorna il Barcellona. Al piano attico o superattico, dove immaginiamo dorma il campione Lionel Messi, l'alcol è bandito, ovvio. Ma al piano terra no: al piano terra si servivano (e speriamo si servano), per i pochi avventori dell'apertura sperimentale del locale, splendidi cocktail rosa (dal nome esotico: Rosa cubana o qualcosa del genere, ci si perdoni il vuoto di memoria – sarà stato troppo forte il cocktail?) preparati da un barman fantasioso capace di servire anche il "Cucumber dream" (a base di vodka e cetriolo) e una bevanda il cui nome suonava " Smoked salmon Martini" (anche qui chiediamo perdono, l'avventore che l'ha bevuta non ricorda – era troppo forte pure quella?). E insomma alla fine non si poteva che dire: Messi male (loro) – visto che il campione Lionel Messi e colleghi non potevano e non possono bere alcun cocktail. E messi bene (noi) – che invece abbiamo assaggiato tutto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi